Il ruolo dello screening del PSA per la diagnosi di tumore alla prostata è ancora oggetto di dibattito. Molti uomini vengono però spinti dal medico curante a controllare periodicamente i livelli di PSA. È infatti questo il modo più facile per individuare i soggetti a maggior rischio di tumore alla prostata e può anche aiutare a rilevare il tumore in una fase iniziale e curabile. Ma quando poi il medico parla di elevati livelli di PSA, ecco che la mente si affolla di domande: Ho davvero il tumore alla prostata? Cosa devo fare ora? Devo proprio sottopormi a una biopsia prostatica per sapere se ho effettivamente il tumore alla prostata? Ci sono altri modi per escludere la presenza di un tumore alla prostata che siano rapidi, affidabili ed evitino gli effetti collaterali di una biopsia invasiva?

Le diverse opzioni in breve

 

Le diverse opzioni in breve

 

Se desideri che il tuo medico consideri o esegua un test SelectMDx, scarica la brochure e portala con te alla prossima visita.

 

Se hai domande non ancora affrontate qui, leggi la sezione FAQ o poni la tua domanda al comitato redazionale.